Artrosi del ginocchio: cause, sintomi, metodi di trattamento

cause dell'artrosi del ginocchio

Una delle patologie più comuni del sistema muscolo-scheletrico è l'artrosi dell'articolazione del ginocchio (nota anche come gonartrosi), una malattia cronica accompagnata da degenerazione e distruzione delle strutture articolari del ginocchio.

Il risultato di processi distruttivi è una forte limitazione o una completa perdita della mobilità articolare e, di conseguenza, una riduzione delle prestazioni, disabilità.

Le conseguenze avverse possono essere prevenute solo con una diagnosi precoce e una terapia tempestiva.

Motivi

L'artrosi del ginocchio è di origine primaria e secondaria. Primaria si sviluppa come una malattia indipendente, viene diagnosticata più spesso negli anziani e in questo caso è dovuta a cambiamenti nei tessuti legati all'età. La gonartrosi secondaria diventa una conseguenza di altre malattie e disturbi nel corpo.

Lo sviluppo della gonartrosi è promosso da:

  • lesioni (lussazioni, fratture, danni al menisco);
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico (deformità congenita delle gambe, displasia del ginocchio, condrocalcinosi, artrite, osteoporosi);
  • carichi elevati costanti sull'articolazione causati da attività professionale, sport professionistici;
  • sovrappeso, obesità;
  • malattie endocrine, inclusi diabete mellito, ipotiroidismo, acromegalia;
  • disordini metabolici;
  • predisposizione genetica.

Sintomi

L'infiammazione nell'artrosi dell'articolazione del ginocchio è accompagnata da due principali manifestazioni cliniche: dolore ed edema. L'intensità e la frequenza della comparsa della sindrome del dolore dipendono dalla profondità del danno alle strutture dell'articolazione. Nella fase iniziale, il dolore si avverte solo con lo sforzo, passa rapidamente a riposo. Con la gonartrosi avanzata, il dolore doloroso è costantemente presente, si intensifica durante il movimento, quando il tempo cambia.

Altri segni di artrosi del ginocchio:

  • scricchiolio durante lo spostamento;
  • rigidità articolare, ridotta funzionalità motoria;
  • deformità del ginocchio (con gonartrosi avanzata).

La gonartrosi può essere accompagnata da sinovite (accumulo di liquido nella cavità articolare) e dalla successiva formazione di una cisti di Baker (formazione elastica sulla parte posteriore del ginocchio).

Grado di artrosi

il grado di sviluppo dell'artrosi dell'articolazione del ginocchio

I sintomi dell'artrosi dell'articolazione del ginocchio differiscono a seconda della profondità del danno alle strutture del ginocchio, in relazione al quale ci sono 3 fasi della patologia.

  1. L'artrosi dell'articolazione del ginocchio di 1 ° gradosi manifesta con lieve indolenzimento durante lo sforzo (passa immediatamente a riposo), leggera rigidità dopo il sonno. L'immagine radiografica mostra un restringimento insignificante dello spazio articolare (meno di un terzo), la presenza di singoli osteofiti (escrescenze ossee).
  2. L'artrosi dell'articolazione del ginocchio di 2 ° gradoè accompagnata da sindrome del dolore e da un caratteristico crunch durante i movimenti. Il dolore rimane a riposo per qualche tempo. Si nota la rigidità mattutina, la limitazione della gamma di movimento. Le procedure diagnostiche rivelano un marcato restringimento dello spazio articolare (più della metà) e più osteofiti.
  3. L'artrosi del ginocchio di grado 3è accompagnata da dolore doloroso costante, che aumenta con il movimento e di notte. La rigidità mattutina persiste per più di un'ora con esacerbazione dell'infiammazione e almeno mezz'ora durante i periodi di remissione. La mobilità articolare è gravemente limitata o completamente persa. L'immagine radiografica mostra più grandi osteofiti, cisti. Il divario articolare è ridotto di oltre due terzi della norma.

A seconda del grado di artrosi dell'articolazione del ginocchio, al paziente viene prescritto un trattamento conservativo o chirurgico.

Diagnostica

La diagnosi di artrosi dell'articolazione del ginocchio comprende esame visivo, analisi dei reclami dei pazienti, risultati di laboratorio (analisi delle urine, analisi del sangue generali e biochimiche) e metodi di esame strumentale.

Le seguenti procedure diagnostiche consentono di confermare o negare la diagnosi:

metodi per diagnosticare l'artrosi del ginocchio
  • radiografia;
  • ultrasuoni (ultrasuoni);
  • MRI (risonanza magnetica per immagini);
  • TC (tomografia computerizzata);
  • artroscopia e scintigrafia (se si sospetta un tumore).

Utilizzando questi metodi, è possibile identificare il restringimento dello spazio articolare, il grado di assottigliamento e deformazione della cartilagine, la presenza di liquido nella cavità articolare, i cambiamenti strutturali nella membrana sinoviale, la crescita di osteofiti e focolai di ossificazione della cartilagine.

Trattamento conservativo

I metodi di trattamento conservativi possono ridurre il dolore e l'infiammazione, migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione dei tessuti periarticolari e rafforzare il sistema muscolare.

A tale scopo vengono eseguite le seguenti operazioni:

  • terapia farmacologica;
  • blocco;
  • fisioterapia e terapia manuale;
  • esercizi di fisioterapia.

Anche l'aderenza a una dieta terapeutica è una parte importante del trattamento dell'artrosi.

Il trattamento conservativo dell'artrosi dell'articolazione del ginocchio sarà efficace nella fase iniziale della malattia, quando ci sono lievi alterazioni degenerative della cartilagine, infiammazione e disfunzione della membrana sinoviale.

Preparativi

I farmaci includono un appuntamento:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • condroprotettori;
  • acido ialuronico.

FANS

I farmaci antinfiammatori non steroidei aiutano ad alleviare l'infiammazione e a ridurre i suoi sintomi principali: gonfiore e dolore.

I preparati sono prescritti sotto forma di soluzioni (per somministrazione intramuscolare) o compresse, capsule (per somministrazione orale). Capsule e compresse per l'artrosi dell'articolazione del ginocchio del gruppo FANS vengono assunte in brevi corsi, poiché i farmaci hanno un forte effetto irritante sulla mucosa gastrica e possono provocare lo sviluppo di ulcera peptica, hanno molti altri effetti collaterali.

Inoltre, vengono prescritti farmaci esterni (unguenti, gel, creme) a base di componenti antinfiammatori non steroidei. La terapia locale è consentita per un periodo più lungo.

I FANS hanno un effetto antinfiammatorio pronunciato, ma con un uso prolungato contribuiscono all'ulteriore distruzione della cartilagine.

I FANS sono farmaci sintomatici. Aiutano ad eliminare i sintomi spiacevoli della malattia, ma non influenzano le condizioni della cartilagine. A differenza di questi agenti, i condroprotettori e l'acido ialuronico accelerano la rigenerazione del tessuto cartilagineo e ne rallentano la distruzione.

Condroprotettore

I preparati del gruppo condroprotettivo contengono condroitina e glucosamina (elementi strutturali della cartilagine) e aiutano a ripristinare il ginocchio in caso di artrosi dell'articolazione del ginocchio. Sono disponibili sotto forma di compresse, polvere per somministrazione orale, soluzione iniettabile.

Il corso minimo di assunzione di pillole e polvere è di 3 mesi. Dopo una pausa, il corso viene ripetuto altre 2-3 volte. Il corso del trattamento con la soluzione include 12-15 iniezioni, ripetute 2-3 volte l'anno.

I primi risultati positivi del trattamento con condroprotettori si notano solo pochi mesi dopo l'inizio della terapia.

Acido ialuronico

L'acido ialuronico viene iniettato nell'articolazione interessata. Il medicinale per l'artrosi dell'articolazione del ginocchio funge da lubrificante: avvolge le superfici articolari, riducendo così l'attrito tra di loro.

La terapia con preparati di acido ialuronico aumenta l'elasticità del tessuto cartilagineo, previene l'ulteriore distruzione delle strutture articolari, migliorando così la mobilità dell'articolazione, riducendo i sintomi dell'infiammazione. I medicinali sono ben tollerati e non causano effetti collaterali. Il loro unico inconveniente è il loro costo elevato.

Il corso del trattamento con acido ialuronico di solito comprende 3-4 iniezioni, che vengono somministrate a intervalli di 10-14 giorni.

Blocco

blocco del ginocchio per l'artrosi

Se i farmaci antinfiammatori non steroidei non riescono ad alleviare il dolore al ginocchio nell'artrosi, viene eseguito il blocco, un metodo di trattamento in cui i farmaci vengono iniettati direttamente nei tessuti interessati per alleviare il dolore e l'infiammazione. Nel trattamento dell'artrosi, vengono utilizzati il ​​blocco articolare (iniezioni nella cavità articolare) e periarticolare (nella cavità periarticolare).

Il vantaggio principale del metodo è un'azione mirata istantanea, poiché con tale introduzione la massima concentrazione del principio attivo viene creata proprio nella zona infiammatoria. Inoltre, i farmaci non entrano nella circolazione sistemica, il che riduce significativamente il rischio di reazioni avverse.

Negli ultimi stadi della gonartrosi, lo spazio articolare si restringe, gli osteofiti crescono, le superfici articolari si deformano, pertanto sono consentiti solo i blocchi periarticolari.

Il blocco del ginocchio nell'osteoartrosi può essere eseguito con anestetici e corticosteroidi.

Gli anestetici vengono solitamente somministrati in combinazione con ormoni steroidei per ridurre il dolore della procedura.

L'acido ialuronico e i condroprotettori possono anche essere iniettati direttamente nell'articolazione. Ma in questo caso, non stiamo parlando di blocco, ma di iniezione intra-articolare, poiché questi farmaci non bloccano gli impulsi del dolore, ma avviano i processi di rigenerazione del tessuto cartilagineo.

Fisioterapia e terapia manuale

I principali metodi di fisioterapia utilizzati nel trattamento dell'artrosi includono:

  • trattamento laser;
  • terapia a ultrasuoni;
  • crioterapia;
  • terapia con paraffina e ozocerite;
  • fangoterapia.

Il compito principale di tutte le procedure fisioterapiche è stimolare la circolazione sanguigna nei tessuti vicini, migliorare la nutrizione della cartilagine.

terapia fisica

La sindrome del dolore costringe un paziente con gonartrosi a limitare l'attività motoria, con conseguente atrofia dei legamenti e dei muscoli vicini. Questa condizione influisce negativamente sui tessuti articolari, poiché è durante il movimento che i nutrienti penetrano dal liquido sinoviale nella cartilagine. Se l'articolazione è costantemente a riposo, i processi distrofici sono aggravati.

esercizi di fisioterapia per l'artrosi dell'articolazione del ginocchio

Ecco perché gli esercizi di fisioterapia sono parte integrante della terapia conservativa. Una moderata attività fisica consente di rafforzare il sistema muscolare, aumentare la nutrizione delle strutture articolari, eliminare la rigidità e migliorare la funzione motoria del ginocchio.

Gli esercizi di ginnastica correttiva vengono sviluppati dal medico individualmente per ciascun paziente, tenendo conto della profondità della lesione e dello stato funzionale delle strutture articolari.

Raccomandazioni generali per la terapia fisica per l'artrosi dell'articolazione del ginocchio:

  • inizia ad allenarsi solo dopo aver risolto i segni di infiammazione acuta;
  • esegue tutti gli esercizi senza intoppi, senza movimenti bruschi;
  • aumenta gradualmente il carico;
  • esclude carichi elevati sull'articolazione (aumento della flessione / estensione del ginocchio);
  • Interrompi l'allenamento in caso di dolore o disagio.

Dieta

Per la gonartrosi, la dieta del paziente dovrebbe includere alimenti contenenti:

  • aminoacidi (latticini, carni magre);
  • collagene (piatti con gelatina aggiunta);
  • acidi grassi essenziali (oli vegetali, pesce);
  • zolfo e selenio (legumi, cereali, cavoli e mele, manzo, pollo, uova).

Importante anche:

  • esclude l'uso di carni affumicate, sottaceti, marinate;
  • limitare l'assunzione di sale;
  • attenersi a una dieta di 5 volte;
  • osserva il regime del bere.

Il sovrappeso è uno dei principali fattori che provocano lo sviluppo dell'artrosi dell'articolazione del ginocchio. Pertanto, il compito dei pazienti in sovrappeso è ridurre il peso corporeo. In questo caso, il risultato può essere raggiunto solo con l'aiuto di una dieta, poiché gli sport intensi sono dannosi per l'articolazione infiammata.

Per ridurre il peso corporeo, si consiglia di escludere dal menu:

  • carni e pesce grassi;
  • panna, panna acida fatta in casa e altri prodotti lattiero-caseari con un'alta percentuale di grassi;
  • margarina, maionese, salse varie;
  • pasticceria;
  • fast food;
  • bevande zuccherate.

Trattamento chirurgico

chirurgia per l'artrosi del ginocchio

L'artrosi dell'articolazione del ginocchio di grado 3 non si presta a una terapia conservativa, quindi l'unica via d'uscita per il paziente è la chirurgia.

Sono disponibili due opzioni chirurgiche:

  • osteotomia correttiva- eseguita nella fase iniziale di sviluppo della fase 3 della gonartrosi, se il tessuto cartilagineo è parzialmente distrutto, è possibile rimuovere gli osteofiti;
  • endoprotesi- la sostituzione di un'articolazione o delle sue parti distrutte viene eseguita con la completa distruzione della cartilagine.

Previsione

I cambiamenti patologici nelle strutture dell'articolazione sono progressivi, irreversibili. Tuttavia, con una diagnosi precoce e un trattamento adeguato, è possibile fermare completamente l'infiammazione e fermare i cambiamenti distrofici nel tessuto cartilagineo - l'artrosi dell'articolazione del ginocchio di 1 ° grado si presta bene alla terapia conservativa.

In caso di artrosi di 2 ° grado, che è accompagnata dalla distruzione della cartilagine e dalla formazione di osteofiti, le tecniche conservative consentono di rallentare o sospendere la deformazione della cartilagine, arrestare l'infiammazione e migliorare l'attività motoria. Tuttavia, i medici sono spesso costretti a ricorrere a blocchi, artroscopia.

È impossibile curare l'artrosi di grado 3 dell'articolazione del ginocchio in modo conservativo. La chirurgia è l'unico modo per ripristinare la mobilità del ginocchio.